Home Recensioni Stampanti 3D [RECENSIONE] 4 Print by 4DOIT – La stampante 2.0

[RECENSIONE] 4 Print by 4DOIT – La stampante 2.0

0
1,273

4 Print by 4DOIT

Oggi vi parleremo della stampante in uscita: 4 Print (già recensita in questo articolo) . Nata dall’idea della Start-up tutta italiana (Torinese) 4 DOIT. Vogliamo approfondire il discorso su questa macchina perché viene realizzata con un obbiettivo specifico che ci è piaciuto fin da subito.

4Print si propone di essere la prima stampante desktop, a prezzo contenuto, ad offrire l’esperienza di una stampante professionale. E questo indipendentemente dal livello di conoscenza dell’utente. E’stata concepita con l’intento di garantire risultati tecnicamente soddisfacenti tanto ai più, quanto ai meno esperti della Stampa 3D.
Con questa concezione ci si avvicina al concetto di stampante per la casa, che sia in grado di stampare oggetti utili o divertenti. Senza necessariamente impegnare l’utente finale nello studio e nella pratica all’uso. Con questa macchina la stampa 3D non è mai stata così vicina concettualmente alla sorella 2D, ovvero la stampa attraverso “push a button”.

Un altro motivo per cui questo gioiellino ci è piaciuto subito è senza dubbio la mole di tecnologia da cui è composta, non c’è componente che sia lasciata al caso.

Componenti tecnologici

   Partiamo da uno schermo touch-screen di nuova generazione con cui, tramite un’interfaccia semplice e pulita abbiamo accesso ad i comandi basilari della stampa.
Passando poi ad analizzare il core della macchina da lavoro troviamo un piatto rimovibile magnetico. Questo piatto permette l’adesione del filamento con facilità, essendo lavorato con apposite resine  e il distaccamento automatico al calare della temperatura.

Non poteva mancare il sensore di livello automatico, per l’autocalibrazione che non necessita di alcun intervento da parte dell’operatore.
La stampante 3D normalmente necessita di essere controllata e ricalibrata. La 4PRINT è stata studiata perché al termine di ogni stampa controlli autonomamente la meccanica e corregga eventuali errori senza bisogno di intervenire personalmente.

Al termine di ogni stampa, e dopo aver svolto il l’iter di auto check-up descritto si spegne autonomamente, così da permettere all’utilizzatore di avviare una stampa e allontanarsi tranquillamente dalla macchina, senza preoccuparsi di doverla spegnere al termine.

Al fine di rendere il processo di stampa il più autonomo possibile, per sgravare i compiti dell’utente, è stato aggiunto un programma Open-Source: Octoprint! Il quale unito alla tecnologia della macchina permette di trasformare autonomamente qualsiasi file .STL in un file G-Code pronto alla stampa.
E’ comunque previsto anche l’inserimento di un file già elaborato dallo slicer che preferiamo.

Con tutta questa tecnologia la stampante 3D diventa un giochino per bambini, programmabile con il Wi-fi da qualsiasi dispositivo casalingo come PC, cellulare o pad, compatibile con iOS e Windows.

Il catalogo personalizzato e ampliabile

La 4 Print ha anche una libreria di file già caricati all’interno, collegata con il database di 4DOIT, che si auto aggiorna tramite il collegamento internet di circa 2500 progetti (controllati uno ad uno!) già ottimizzati per la stampa “one click”.
Cliccando sull’oggetto desiderato è dunque possibile stamparlo senza ricorrere ad alcun dispositivo esterno e i valori di stampa sono già pre-impostati così da rendere l’intero procedimento accessibile anche a chi non ha un’elevata conoscenza di stampante 3d.
Oltre a ciò, un altro vantaggio è che questo sistema consente all’utente di non dover necessariamente reperire da fonti esterne modelli da stampare che potrebbero essere non progettati in modo adeguato o richiedere ulteriori elaborazioni con programmi di slicing.

 

 

Share
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Recensioni Stampanti 3D

2 Comments

  1. Lucia

    8 Giugno 2017 at 12:36

    Che stupore trovarla in questo blog!
    Io l’ho provata alla fiera della Torino mini maker faire e ammetto che è l’unica stampante 3D che ha senso per me perchè è l’unica che posso davvero utilizzare

    Assomiglia a un forno a micronde la struttura ma è davvero bella come idea

    Reply

  2. Matteo

    1 Luglio 2017 at 15:22

    L’ho visto e provata a una fiera mesi fa, molto bella anche se un pochino bassa rispetto a quelle alte 2 metri, ma almeno ho potuto provarla e i ragazzi mi hanno risposto ad alcuni dubbi.
    Ho scoperto questo sito tramite la loro pagina facebook

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Elegoo Mercury – minima spesa massima resa.

Facebook Perchè abbiamo bisogno di Elegoo Mercury? Per polimerizzare in maniera ottimale l…