Home Recensioni Stampanti 3D Ender 5 – Core XY Entry Level

Ender 5 – Core XY Entry Level

0
1,732

Creality Ender5 - Core XY Entry Level

RECENSIONE Ender 5 – Core XY Entry Level Video

Per questa recensione Ender 5 – Core XY Entry Level

Noi l’abbiamo presa su Amazon garanzia di 2 anni

Se ci seguirete anche sulla nostra pagina di offerte OFFERTE STAMPA 3D ogni giorno proporremo stampanti, filamenti e accessori a prezzi davvero scontati dai migliori store online (AMAZON GEARBEST ALIEXPRESS BENGGOOD)

Caratteristiche

Iniziamo questa recensione della Ender 5 – Core XY vedendone insieme le caratteristiche principali. La Ender 5 si allontana nettamente dal telaio compatto utilizzato per Ender 3 (La recensione la trovate QUI). La stampante a forma cubica con telaio core xy ha dimensioni esterne di 440 x 410 x 465 mm e volume di stampa di 220 x 220 x 300 mm – quindi meglio fare un pò di spazio banco di lavoro. Mentre le misure dell’asse X e Y sono le stesse della Ender 3, la nuova versione offre più spazio per l’asse Z. Ciascuno degli assi ha un motore passo-passo dedicato. In un modo alquanto insolito, il motore dell’asse Y guida entrambi i lati allo stesso tempo in modo da ottenere un movimento generale più uniforme. L’asse Z è montato al centro del letto con un’asta filettata da 8 mm. Nel complesso, la stampante da un’idea ed una sensazione di ottima robustezza. Un alimentatore Meanwell da 350 W / 24 V (disponibile anche in Ender 3 Pro) consente di riscaldare il letto fino a 100 gradi più velocemente. La gestione dei cavi è buona. La stampante monta un firmware Marlin modificato.

Creality Ender5 - Core XY Entry Level Creality Ender5 - Core XY Entry Level Creality Ender5 - Core XY Entry Level

Ender 5 e Ender 3 PRO a confronto

Ender 5 prende il sistema di estrusione e il piano di stampa da Ender 3 Pro e lo inserisce in una nuova cornice. Le dimensioni X e Y sono le stesse, ma l’asse Z consente stampe più alte. Inoltre, la macchina sfoggia un telaio cartesiano più ampio, con la testina di stampa che si muove lungo gli assi X e Y. L’assemblaggio è stato rapido e indolore. Abbiamo continuato ad avere un rapporto di amore-odio con il letto magnetico dell’Ender 5. I bordi e le linee del primo strato tendono a aderire molto saldamente al piano, quindi sono estremamente difficili da rimuovere. Rispetto a Ender 3 Pro, Ender 5 è in grado di fornire stampe migliori direttamente dalla confezione. Uno dei motivi è il letto di stampa di Ender 3 Pro, che è notoriamente difficile da calibrare. Inoltre, c’è una leggera, ma importante differenza per quanto riguarda gli assi di stampa. Mentre la testa di stampa della Ender 3 è montata sull’asse Z, gli assi della Ender 5 si muovono liberamente su X e Y. Ciò si traduce in prestazioni complessive migliori e una migliore velocità di stampa. Nel complesso, abbiamo trovato la Ender 5 a produrre risultati di stampa migliori.

Le Stampe

Come potete vedere nelle foto di seguito la stampante esegue alla perfezione il suo lavoro senza bisogno di upgrade o regolazioni particolari. L’unica impostazione che, almeno nel mio caso, ho dovuto fare è stato aggiustare gli step/mm dell’estrusore, il quale soffriva di una fastidiosa sottoestrusione. Per il resto le stampe sono state eseguite con la macchina stock e un profilo dello slicer per la Ender 3 leggermente modificato. Ogni commento mi sembra superfluo, una volta aggiustata anche al ritrazione presente nella Benchy le stampe successive sono venute alla perfezionebenissimo.

 

Ender 5 - Core XY Entry Level Creality Ender5 - Core XY Entry Level Ender 5 - Core XY Entry Level Creality Ender5 - Core XY Entry Level

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Conclusioni

Poco più di €300,00 non sono pochi per la Ender 5, ma con i risultati che si possono ottenere e la velocità di stampa raggiungibile dobbiamo ammettere che è una macchia che vale sicuramente quello che costa. Per il resto anche la facilità di assemblaggio ed il “setting” piuttosto immediato danno soddisfazione, e non ci faranno rimpiangere piatti mai livellati o assi che vanno per conto loro. Quello che vi consiglio è di stampare un paio di rinforzi al bed per evitare che con il tempo prenda ad oscillare https://www.thingiverse.com/thing:3479330, e se proprio li avete già disponibili un paio di TL-Smooter dicono che migliorino sensibilmente i risultati. Io personalmente l’ho tenuta stock e per il momento non ne sento la necessità.


Se avete trovato utile questa recensione mettete MI PIACE alla nostra pagina Facebook per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del BlogPotete trovare molte altre guide sulla stampa 3D nella nostra sezione GUIDE, oppure altri accessori per la stampante 3D nella sezione UPGRADE

Share
Load More Related Articles
Load More By Alessio Marano
Load More In Recensioni Stampanti 3D

2 Comments

  1. Anonimo

    19 Ottobre 2019 at 10:51

    Secondo voi è superiore alla u20 alfawise? (dimensioni a parte)

    Reply

    • italia3dprint

      21 Ottobre 2019 at 9:44

      Probabilmente e’ superiore sotto vari punti di vista. Il progetto corexy garantisce velocità maggiori. Anche la marca nel suo piccolo qualcosa dice, e Creality è una garanzia. Detto questo sono sottigliezze e a mio avviso si possono ottenere ottimi risultati con entrambe le macchine.

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Guida completa: Amazon Black Friday 2019

Facebook E’ ancora una volta tempo di Amazon Black Friday , il giorno dell’inv…