Home Recensioni Stampanti 3D Recensione Alfawise U30

Recensione Alfawise U30

903

Alfawise U30 è una nuova uscita, disponibile solamente su Gearbest dalla fine del 2018. Nata come la diretta concorrente della Creality Ender 3, ha preso più di qualche spunto. L’Alfawise U30 sembra infatti una copia carta carbone dell’ultima nata in casa Creality, ma questo non è necessariamente un male. Copiare qualcosa che funziona è una scelta intelligente, soprattutto se si aggiungono alcuni optional che nella “originale” palesemente mancano. Ma ci arriveremo tra poco, durante il nostro viaggio alla scoperta di ALFAWISE U30.

Cominciamo la descrizione come al solito con qualche dettaglio tecnico. Non che sia fondamentale, ma almeno ci da un’idea di cosa aspettarci!

0C7BD3A0-4E37-4BFF-B9B2-7EDFF164DEA0-e1549823289909-320x427 Recensione Alfawise U30Dati tecnici

  • Volume di stampa – 23,5 x 23,5 x 25 cm
  • Letto riscaldato – presente
  • Materiali stampabili – PLA, ABS, PET, PETG, ASA, flessibili, ed altri
  • Display touch a colori – 2,8″
  • Riavvio stampa dopo interruzione di energia
  • Sensore di fine filamento –
  • Piatto in vetro con superficie aderente
  • Mosfet installati di serie

Unboxing e Montaggio

Questa macchina, come tutte le sampanti di nuova generazione arriva preassemblata per circa il 50%. Ovvero la base, con il movimento del piatto e che comprende in questo caso anche l’elettronica è già pronta. A noi il compito di montare il telaio che si erge verso l’alto. L’Alfawise, per aiutarci nella conclusione della costruzione e per permettere che chiunque porti a termine il montagio fornisce gli utensili necessari. In questo caso sono:

  • Set di brugole (anche più di quelle che effettivamente useremo)
  • Un adattatore da spina americana ad europea (che non useremo ma molto utile da avere)
  • Chiave 7/10
  • Micro SD con relativo adattatore USB
  • Cavo USB di collegamento con PC

7158A062-5643-4FA0-B3DB-849E1072ADDC-320x427 Recensione Alfawise U30Le istruzioni nella confezione sono piuttosto intuitive e probabilmente bastano da sole a permettere che un neofita porti a termine il montaggio. Può sembrare banale ma in molti altri casi, anche nel mio caso, con una disceta esperienza è servito cercare video su Youtube per completare l’installazione. Un punto a favore.

Se avete capacità meccaniche nella media riuscirete a rendere operativa questa stampante in circa 2 ore, senza particolari difficoltà. L’unico passaggio che mi ha fatto riflettere è stata la messa in servizio del monitor a colori. Viene usato un cavo ultrasottile che non avevo mai visto, che deve essere inserito e bloccato serrando un’apposita ghiera. Al di la di qusto particolare nulla da segnalare.

Alfawise U30: prime impressioni

52452C55-87AE-4C09-AE47-BD6DD5948B25-320x240 Recensione Alfawise U30L’Alfawise U30 si presenta molto solida, il telaio è veramente solido! La sua conformazione, sollevata da terra per circa 10 centimetri fa in modo di ospitare elettronica e alimentatore al di sotto del piano di stampa. Questa è un’ottima soluzione perchè efettivamente spariscono dalla vista e le donano una linea pulita e ordinata. Si vedono pochissimi cavi di collegamento “in giro” e questo le conferisce un’aria professionale.
Altro punto che mi ha colpito subito è il piatto. Questo ha un sovrapiatto estraibile, come succede spesso, ma è incollato su di un vetro! Il vetro ci da la sicurezza di stampare su una superficie liscia e priva di problemi di deformazione. La superficie poi non è liscia, ricorda molto la superficie del Buildtakincollato appunto su vetro.

Tutti i pezzi che la compongono, dai sostegni per le ruote, per l’estrusore e del piatto sono tutti di alluminio, leggeri e pure molto resistenti. Come di alluminio è anche la cornice dello schermo touch screen.

23CB4BC4-D814-45FC-85B3-A2CACB914C04-960x720 Recensione Alfawise U30

Due sono le cose, anche se di poco conto che mi hanno fatto storcere il naso. L’estrusore di plastica, anche se è da provare e la ventola layer. Probabilmente per risparmiare qualcosa è stata installata una classica ventola 4x4x1 cm di fianco all’estrusore. Non discuto la scelta sulla resa, che probabilmente è superiore, ma la scelta di una ventola radiale slim, che adottano tutti gli altri l’avrebbe resa più compatta.

IN VENDITA ORA SU GEARBEST A MENO DI 160€.

Alfawise U30: Le prime stampe

Dopo la fase di montaggio ecco finalmente i primi test. Devo dire che questa stampante ha una qualità davvero impressionante, fin da subito senza alcuna modifica! La cosa forse più sconvolgente è paragonare la qualità di stampa al prezzo! Ecco la stampa dei file che sono già pronti all’interno della SD e altre prove:

1 Recensione Alfawise U30

I layer sono praticamente invisibili e la resa dei particolari è molto soddisfacente! Cosa ne pensate?

Alfawise U30: Caratteristiche software

71A5CB7F-B4DE-4EE0-874C-3282E7A21A03-320x240 Recensione Alfawise U30Dobbiamo cominciare senz’altro con il monitor a colori touch screen. E’ immediato selezionare quello che vogliamo che la macchina faccia per noi, questo anche aiutato da chiari e semplici menu che sarebbero capibili anche da chi non abbia mai visto una stampante 3D. Possiamo muoverci agilmente tra le varie pagine e anche arrivare a salvare le varie impostazioni in modo semplicissimo! Basta selezionare la giusta voce, inserire il nuovo valore e premere sul dischetto “salva”. E pensare che in modelli poco diversi queste modifiche comportavano un lavoraccio, a smanettare dentro il firmware. Sicuramente non uno ma parecchi passi avanti.

Un’altra cosa a tema che non posso non menzionare è l’upgrade del firmware. Sfido chiunque a trovare una macchina in cui sia semplice cambiare il firmware al pari di questa. Le operazioni da fare sono:

  1. Scaricare il firmware e scompattarlo sulla scheda SD (Scaricatelo da questo link)
  2. Infilae la scheda SD nella stampante e accenderla.
  3. Aspettare che si aggiorni automaticamente, spegnere la macchina e togliere la SD

Tutto qui? Ebbene si…tutto qui!

10F78FE7-ACDD-401F-BD04-4FB843FF222D-960x720 Recensione Alfawise U30

Alfawise U30: Optional a bordo

Questa stampante anche se economicissima riesce ad essere un concentrato di tecnologia, con moltissimi optional a bordo.

Partiamo senza dubbio con il sovrapiatto, composto da un vetro con una superficie aderente “tipo Buildtak“. L’adesione su questo materiale è davvero eccellente ma se preferissimo stampare in modo classico, con vetro e lacca basterà girare il sovrapiatto!

Possibilità di ripristino stampa se manca l’energia elettrica. Quest’optional ci risparmierà parecchie arabiature, soprattutto qui in Italia dove i Kw domestici sono ridotti a tre e facilmente raggiungibili. Non dovrete più litigare con vostra moglie che accende il forno o vostra figlia sempre attacata al phon!

Altra grande aggiunta è il sensore di fine filamento. Potreste usare tutti i rimasugli di filo che vi rimangono per creare una grande stampa colorata. Oltretutto al contrario dei sensori normalmente regalati con le macchine economiche questo mi è sembrato particolatmente buono.

729D4EB8-4BE5-42E5-B9E4-93A58B4E081E-960x720 Recensione Alfawise U30

Alfawise U30: Cosa c’è da migliorare

Una stampante tipo questa, offerta a meno di 200 euro, con tutti gli optional di cui dispone e con la qualità di stampa che ha dismostrato è praticamente perfetta. Ma visto che sono puntiglioso trovo sempre qualche cosa che migliorerei. In questo caso:

  • L’estrusore in plastica: anche se ha dimostrato di comportarsi bene in molte situazioni, anche con la stampa del TPU , filamento flessibile ma stampabile in configurazione Bowden.
  • La ventola Layer: Ha una installazione che mi ha fatto chiedere…perchè? Mi sarebbe piaciuta di più una tipica ventola slim radiale. Anzi, la perfezione sarebbe stata averne 2, come ha fatto la Tevo con la Michelangelo!
  • Le stampante è equpaggiata con Driver 8825 (a 32 microstep), molto migliori dei classici 4899 (ad 8 microstep). Però questi driver hanno un problema, ovvero lasciano sulle stampe una tipica trama, chiamata Salmon Skin, letteramente pelle di salmone. Si vede solo su stampe liscie e molto grosse ma è comunque una piccola seccatura. E’ risolvibile con l’equipaggiamento di TL-Smoother. Piccoli dispositivi elettronici da aggiungere tra il driver e i motori. Il prezzo è irrisorio e l’intallazione semplicissima.

  • Le manopole per regolare l’altezza del piatto sono piuttosto piccole. La Ender 3 è equipaggiata con manopole molto più grandi che rendono leggero lo sforzo e precisa l’installazione. Avrei preferito manopole più grandi.
    Anche in questo caso però questa miglioria possiamo implementarla noi, e questa volta senza spendere un soldo. Basterà infatti stampare nuove manopole da sovrapporre a quelle in uso.
    Ecco qui un buon progetto da scaricare gratuitamente: https://www.thingiverse.com/thing:3194094.
  • Se proprio vogliamo renderla perfetta possiamo anche installare il cotone isolante sotto il patto, per diminuire al minimo gli sprechi di energia elettrica. Anche in questo caso prezzo e installazione sono dalla nostra.

Alfawise U30: Tutto quello che mi ha fatto innamorare.

Sono molte le soluzioni progettuali che mi sono piaciute moltissimo, ed eccole qui elencate:

  • Il letto di stampa double face: Estremamente utile e versatile
  • Il telaio e le parti movibili: veramente solide
  • Il sensore di fine filamento: Permette di andare fino infondo alla bobina senza paura
  • Il riavvio dopo mancanza di corrente: per non temere più improvvisi distacchi
  • Il display a colori touch: Comodissimo, insieme ad i menù ci permette di muoverci con estrema semplicità
  • La qualità di stampa in generale: veramente ottima uscita dalla scatola
  • Il prezzo: Anche se non abbiamo ancora parlato di soldi, il prezzo di questa stampante superaccessoriata è il vero e definitivo punto di forza. ORA IN OFFERTA

Conclusioni

Qualsiasi sia il vostro grado di immersione nella stampa 3D,  Alfawise U30 sarà un’ottima compagna per la vostra creatività! La qualità di stampa è invidiabile, e non richiede particolari settaggi per essere produttiva.
Con qualche upgrade può doventare una stampante 3D perfetta, pronta a competere con modelli ben più constosi e blasonati.  Il fatto poi che possa stampare praticamente tutti i materiali, anche grazie al tubo PTFE corto, la rende adatta anche se avete esigenze particolari.

2EFAD5DD-EA34-46D8-B84E-57790829345E-960x720 Recensione Alfawise U30

Ma se stampa così bene e ha tutti questi optional come mai costa così poco? Ve lo state chiedendo vero? Molto semplicemente perchè Alfawise, di proprietà di GearBest, produce una enorme serie di prodotti tecnologici, incluse queste stampanti 3D, che non sono acquistabili presso altri e-commerce. Qusto fa si che che GearBest, producendo e vendendo direttamente riesce a mantenere prezzi davvero competitivi.

IN VENDITA ORA SU GEARBEST A MENO DI 160€.


Se avete trovato utile questa recensione e volete rimanere aggiornati sulle nuove uscite , mettete MI PIACE alla  nostra pagina Facebook! Potete trovare le recensioni alle più conosciute e vendute stampanti del momento nella pagina dedicata alle stampanti!

favicon Recensione Alfawise U30
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Recensioni Stampanti 3D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.