Home Guide [Guida] Stampa con ugello più grande di 0,4 mm

[Guida] Stampa con ugello più grande di 0,4 mm

0
653
La stampa con ugello più grande di 0,4 mm è un argomento di per se molto interessante, per tutti i benefici che può portare. Quando ci si avvicina al mondo della stampa 3D si rimane affascinati dal vedere gli oggetti che si formano sotto ai nostri occhi. Però, chiunque avrà esclamato la prima volta: Ma quanto ci mette! Oggetti molto piccoli, per esempio il quadrato di calibrazione 2 x 2 x 2 cm impiega anche 50 minuti per essere completato. Facendo le debite proporzioni non sarà difficile arrivare a prevedere che un oggetto che tenga la maggior parte del piatto possa arrivare facilmente ad avere tempi di stampa di qualche giorno.
Fortunatamente però c’è il modo per velocizzare questi tempi, e di molto! Basterà ricorrere ad un ugello più grande di 0,4 mm.
Stampa con ugello più grande di 0,4 mm

Stampa con ugello più grande di 0,4 mm: PRO vs CONTRO

Come tutte le modifiche che andiamo ad apportare a macchine meccaniche queste avranno pro e contro. Sarà il bilancio tra le 2 a farci optare per la modifica o meno del sistema. Cominciamo con i contro.

Contro

  1.  diminuzione del dettaglio rappresentabile – dato dalla linea più spessa
  2.  dobbiamo attrezzare la stampante per estrudere molto più materiale (sotto la soluzione)
  3. Implementazione del raffreddamento – un ugello più grande estrude molto materiale e questo avrà bisogno di una maggiore ventilazione per raffreddarsi completamente prima del deposito del layer superiore.

Pro

  1. tempi di stampa che in qualche caso si riducono di 10 volte – e questo è il risultato che vogliamo raggiungere!

Stampa con ugello più grande di 0,4 mmAPPROFONDIMENTO: Come mai 5 volte più veloce? E’ un errore di calcolo? Se stiamo usando nozzle da 0,4 mm per quintuplicare la velocità di realizzazione serva un nozzle da 2 mm, che non esiste! La misura più grande in commercio è l’1,2 mm. L’aumento di 5 volte è così calcolato perchè oltre all’aumento della larghezza della linea tiene conto anche dell’aumento di spessore del layer. La regola da seguire dice di impostare lo spessore del layer  dal 25% al 75% del diametro dell’ugello. Questo ci da come valori, con l’ugello da 1,2 mm da 0,3 mm a 0,9 mm. L’aumento dello spessore del layer è il vero responsabile dell’aumento vertiginoso della velocità di realizzazione. 

Stampa con ugello più grande di 0,4 mm: Modifiche hardware e software necessarie

Per raggiungere certi risultati si deve per forza adoperarsi in piccole ma indispensabili modifiche.

Modifiche hardware

Come già citato nel punto 2 dei contro a questa modifica, la stampante deve necessariamente liquefare ed estrudere la plastica molto più velocemente. Quindi un upgrade obbligato è il passaggio ad un hotend Volcano. Questa particolare conformazione in verticale riesce, grazie al posizionamento in verticale della cartuccia riscaldante, ad aumentare la plastica fusa per unità di tempo. Il nozzle molto lungo contiene e scoglie più di 5 volte quello che riesce a fare un normale hotend. Non per niente questo sistema di hotend è stato installato sui stampanti delta, molto più veloci delle cartesiane.
Sarà possibile sostituire solamente la parte terminale, composta da cubotto verticale, cartuccia, termistore e nozzle.

Un’altra modifica hardware che si rende necessaria è l’aumento della ventilazione, come già specificato al punto 3 dei contro. Sarà sufficiente sostituire la ventola predente sul fanduct con una più performante.

Modifiche al software

Temperatura di stampa

La temperatura dell’ugello dovrà essere aumentata in modo significativo rispetto al normale. Se si utilizza il PLA  a 200 °C, per l’ugello da 1,2 mm la temperatura si dovrà impostare a 250 °C . Questo perché si dovrà sciogliere molta più plastica rispetto a quella usata normalmente.

Numero perimetri

Non servono molte linee perimetrali  per raggiungere la robustezza necessaria, ma non si può scendere sotto i 2 perimetri per evitare che il modello abbia eventuali buchi dati dall’unico passaggio. Un perimetro con un ugello da 1,2 mm, equivale a tre perimetri su un ugello da 0,4 mm. Con due perimetri, avremo una resistenza doppia rispetto a l solito. Più che sufficiente.

Infill

Avendo una spiccata robustezza data dalle pareti rinforzate possiamo usare pochissimo infill. Un 5% sarà sufficiente per ogni stampa.

Impostazione altezza layer

Si può teoricamente impostare l’altezza del livello da 0,3 a 0,9. In generale potremmo usare una media a 0,6 mm, di modo che no sia troppo estremo da un lato o dall’altro.

Velocità di stampa

La velocità dovrà essere significativamente abbassata per assicurarsi che il filamento abbia abbastanza tempo per sciogliersi. Se usavate una velocità di  50 mm/s  con un ugello da 0,4 , potreste impostarla a 20 mm/s con l’1,2 mm , 25 mm/s con l’1 mm  e a 30 mm/s con lo 0,8 mm.
Stampa con ugello più grande di 0,4 mm

Stampa con ugello più grande di 0,4 mm: Pro tip – Consumo del filo

Preparatevi a cambiare drasticamente la vostra percezione di durata delle bobine di filamento. Estrudendo molto più materiale vi ritroverete a consumare 100g di filamento ogni ora. E’ consigliabile che iniziate a procurarvi bobine da 2 kg!


Se avete trovato utile questa guida mettete MI PIACE alla nostra pagina Facebook per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del BlogPotete trovare molte altre guide sulla stampa 3D nella nostra sezione GUIDE,

Share
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Guide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Fiido D2 – Tutto quello che volete sapere

Facebook Google + L’ultima arrivata in casa è la bicicletta elettrica FIIDO D2. E…