Home News Ultima nata in casa Creality, CR-20 – Ecco le caratteristiche generali

Ultima nata in casa Creality, CR-20 – Ecco le caratteristiche generali

0
4,010

La ditta Creality 3D di Shenzen è molto attiva in questo periodo, sta sfornando molti nuovi modelli, tutti molto amati dal pubblico, l’ultimissimo è presentato in questo articolo: CR-20

Dopo l’uscita della stampante a resina LD-001 e il grande successo di Ender 3, che si è già diffusa a macchia d’olio, ecco una nuova stampante che le assomiglia molto, anche se promette di essere qualitativamente superiore. Così come superiore è nel prezzo!

 

 

Uno sguardo generale

Questa stampante rappresenta, seppur mantenendo schemi più che collaudati, un bel balzo in avanti per l’azienda costruttrice di stampanti cinese. É un concentrato di ciò che ha funzionato sui modelli precedenti, unito a qualche buon upgrade e più attenzione per la progettazione.
La Creality 3D da sempre costruisce macchine molto performanti e di indiscussa qualità. In verità però normalmente sono molto spartane. Con questa stampante forse hanno iniziato a pensare che anche l’occhio vuole la sua parte. Presentano infatti una macchina ben studiata con un look accattivante. Speriamo che lo standard a cui ci siamo abituati non sia calato, anche se posso essere sicuro che non è così.

Una cosa che non mi convince, personalmente, è l’accoppiatore motore-barra trapezia rigido, ma solo dopo accurate prove si può capire se è un

Che macchina è la CR-20?

Non fatevi ingannare dal nome, questa stampante è molto più simile alla Ender 3 piuttosto che all’omonima CR10. Sia come telaio, progetto e tecnologia, sia come dimensioni. Infatti le dimensioni dichiarate del piatto sono 235×235 mm, e il volume di stampa è 220x220x250 mm. Dalla CR10 prende solo la forma preassemblata, a differenza della Ender 3. Bastano 6 viti (4+2) per renderla operativa. Non male! Saremo pronti a stampare molto velocemente, probabilmente in circa 5 minuti!

La CR-20 rimane con una sola barra trapezia per i movimenti in Z, che sicuramente risulterà sufficiente, anche grazie all’area di stampa ridotta rispetto a CR10.
La movimentazione degli assi resta con il sistema a ruote, anche se le cinghie utilizzate sono di qualità superiore rispetto al passato. Un’altra cosa che mi fa molto piacere sia rimasta è il telaio interamente in alluminio, così come i carrelli. Ciò la rende sicuramente stabile e precisa nei movimenti.

Cosa cambia davvero

Le principali novità della CR-20sono la ripresa della stampa dopo un’interruzione di corrente, funzione già vista su altri modelli. Il telaio è composto da profili di alluminio a V (v-slot), che garantiscono una miglior scorrevolezza delle ruote. Che non si limita a questo però, contestualmente rende più stabile il movimento e riduce l’usura della gomma.
Anche la ventilazione risulta migliorata , attraverso l’installazione di una doppia ventola sull’hotend, per il reffreddamento del materiale appena estruso. La stampante ha di default i pomelli per la regolazione dell’altezza del piatto molto grossi, per permettere una regolazione più raffinata.
Anche il piano di stampa è tutto nuovo e adesivo, da rimuovere per staccare facilmente le stampe, per poi riposizionarlo

Le novità più importanti riguardano il gruppo estrusore e l’organizzazione dell’elettronica. La base della stampante nasconde alimentatore, scheda di controllo e tutta la cavetteria. Si vede solo un bel display ampio, posizionato a 30° per renderne semplice la consultazione.
Il gruppo estrusore però promette le migliorie più consistenti. Infatti è un nuovissimo MK10 progettato per la riduzione della possibilità di intasamenti e per garantire un flusso costante di materiale. I 260° a cui l’estrusore può arrivare garantiscono anche la possibilità di stampare quasi tutti i materiali sul mercato!

Ma quanto costa?

Il prezzo della CR-20 è di 399$, che si aggira intorno ai 350€, che è veramente molto competitivo per la macchina offerta. Attualmente è acquistabile tramite lo shop ufficiale oppure tramite il negozio (anche questo ufficiale Creality 3D) di Aliexpress. La potete vedere QUI

Conclusioni

Sicuramente è una stampante interessante e sentiremo ancora parlare di lei. E’ sicuramente, al pari con la LD-001 la stampante più accattivante prodotta dalla Creality 3D. Spero di poterla provare e tornare a voi con una recensione completa e veritiera. Se siete alle prime armi e volete un consiglio sul vostro primo acquisto rivolgetevi al gruppo facebook:

Facebook Group: Consigli Acquisto stampante 3D


Se vi interessa il mondo della tecnologia e della stampa 3D mettete MI PIACE alla nostra pagina Facebook per ricevere aggiornamenti su tutte le novità! Potete trovare moltissime altre notizie alla sezione News.

Share
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Guida GRBL – parametri di configurazione GRBL.

Facebook Questa guida GRBL è un’introduzione a questo programma gratuito ed open-sou…