Home Guide [GUIDA] Verifica planarità del piatto riscaldato, superficie di stampa

[GUIDA] Verifica planarità del piatto riscaldato, superficie di stampa

0
3,268

Uno dei problemi che affligge le stampanti di fascia bassa è la non planarità del piatto riscaldato su cui vengono effettuate le stampe, per questo consiglio: verifica planarità del piatto. Perchè il fatto che la superficie dove si andrà a depositare il materiale fuso son sia perfettamente piano può causare alcuni seri problemi.

Nelle immagini precedenti è possibile vedere il problema volutamente esagerato in modo da renderne facile la visualizzazione.

I problemi riscontrabili

Il primo problema con cui ci si dovrà confrontare sarà una certa difficoltà di regolazione della distanza minima tra l’ugello ed il piano. Chi già possiede ed utilizza una stampate 3D di tipo FDM sa che la prima regolazione da effettuare è la regolazione dei piano. Tale regolazione deve assicurare una certa distanza tra l’ugello ed il piano riscaldato. O tra l’ugello ed il piano su cui verrà depositato il materiale fuso.

Dopo aver effettuato la normale regolazione della distanza tra l’ugello ed il piano di stampa se la testina dovesse essere posizionata al centro del piano si potrebbero riscontrare almeno due problematiche.

  1. Potrebbe non essere possibile raggiungere il centro del piano senza che l’ugello lo tocchi.
  2. Potrebbe essere possibile raggiungere il centro del piano, ma la distanza tra ugello e piano in questo punto, risulterebbe essere maggiore da quella precedentemente impostata agli angoli del piano.

In entrambe i casi, si renderà necessario trovare un compromesso in modo da ottenere la giusta distanza tra ugello e piano di stampa, in modo tale che il materiale fuso possa aderire al piano e che l’ugello non sia mai troppo vicino al piano. Sincerandosi di evitare assolutamente che lo tocchi.

Cosa tenere presente per valutare il problema

Per valutare correttamente il problema è necessario tenere sempre presente che se la distanza tra ugello e piano di stampa è troppa, il materiale fuso che fuoriuscirà dall’ugello non aderirà al piano. Mentre con una distanza troppo ridotta, si impedirà al materiale di fuoriuscire dall’ugello. Questa distanza è anche indicabile come offset dal punto 0 dato dal finecorsa.

Come visualizzare ed effettuare una prima analisi del problema

Per verificare la planarità del piano riscaldato o della superficie sulla quale si andrà a stampare, come ad esempio un vetro, sarà sufficiente disporre di un righello più lungo o uguale alla lunghezza della diagonale del piano. Il righello dovrà essere posizionato sul piano come è possibile vedere nelle seguenti immagini.

Posizionato il righello in una delle posizioni indicata si dovrà controllare se tra il righello e il piano sia possibile intravedere della luce filtrare tra il lato del righello che poggia sul piano ed il piano stesso. A tale scopo potrebbe essere necessario disporre anche di una lampada portatile.

Oppure verificate che una volta appoggiato il righello sul piano esso poggi su entrambe il lati del piano contemporaneamente e che non possa “ruotare”.

Se la superficie su cui si intende stampare dovesse essere un vetro, e se si riscontrasse un problema troppo grave nella sua planarità tale che sia impossibile effettuare un buona regolazione. Allora sarà necessario sostituire il vetro tenendo in considerazione il tipo di materiale che si andrà a stampare. La stampa dell’ABS richiede che il piano venga riscaldato a temperature abbastanza elevate. E con uno spessore compreso tra i 3 e i 4 millimetri, in modo tale che sia difficile da deformare dal momento che esso andrà appoggiato e tenuto saldamente in posizione con delle “mollette”. Così facendo il vetro sarà forzato ad adattarsi alla forma del piano.


Se avete trovato utile questa guida mettete MI PIACE alla nostra pagina Facebook per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del BlogPotete trovare molte altre guide sulla stampa 3D nella nostra sezione GUIDE!

 

Share
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Guide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Guida GRBL – parametri di configurazione GRBL.

Facebook Questa guida GRBL è un’introduzione a questo programma gratuito ed open-sou…