Home Guide [Guida] Realizzare stampe 3d trasparenti

[Guida] Realizzare stampe 3d trasparenti

0
376

Chi bazzica nel mondo della stampa 3D, soprattutto legato al modellismo si sarà chiesto se è possibile realizzare stampe 3d trasparenti. In passato ho testato alcuni filamenti trasparenti, anche se il risultato non è mai stata una stampa trasparente. Piuttosto stampe traslucide e opache. Soprattutto nel caso dei vasi ci si può vedere attraverso, ma l’immagine non è chiara come potrebbe essere con un vetro, ma neanche ai livelli del plexiglass.
Quindi mi sono chiesto, è possibile produrre stampe 3d trasparenti?

Stampe 3d trasparenti: la teoria

il motivo principale per cui non si riesce a vedere attraverso i vasi (fatti in modalità vaso) è il fatto che sono composti da strati sovrapposti, come un’unico perimetro. Per riuscire a rappresentare, per esempio il vetro di un modello questo non può essere verticale. Quindi in questo modo ho scoperto la prima regola: la superficie dell’oggetto attraverso il quale vogliamo vedere deve essere parallela al piano di stampa.
La seconda regola è molto più intuitiva, se vogliamo creare stampe 3d trasparenti dobbiamo uniformare il corpo del modello. Questo in parole povere significa usare un infill al 100%, mescolare aria e plastica crea zone a rifrazione differenti, non permettendoci di avere una visione chiara.
Dobbiamo poi avere una buona amalgamatura dell’interno, e questo possiamo ottenerlo scaldando più del necessario il materiale e lasciando che si raffreddi da solo, senza alcun aiuto da parte delle ventole layer.
stampe 3d trasparenti

Riassumendo possiamo dire, le regole per realizzare stampe 3d trasparenti sono:

  1. stampare possibilmente parallelamente al piano d stampa
  2. infill al 100%
  3. temperatura massima

Anche seguendo alla lettera queste regole ciò che otterrete a fine stampa sarà molto lontano da essere un oggetto trasparente, cosa manca?

Stampe 3d trasparenti: la post produzione

Ciò che manca è un po’ di sano olio di gomito! La tecnica più diffusamente utilizzata è la carteggiatura con carta abrasiva, da 500 a 3000. Si dovrà partire con quella da 500 per rimuovere anche eventuali escrescenze e salire piano piano fino ad arrivare a 3000. Qui sotto potrete trovare una campionatura già selezionata di carte per poter effettuare proprio questa procedura.

Ecco qui come appare una stampa prima e dopo la procedura descritta qui sopra.

stampe 3d trasparenti

Può succedere che la levigatura a secco lasci comunque una patina sulla superficie della stampa, ciò dipende con massima probabilità dal materiale utilizzato. Un filamento di ottima qualità e studiato appositamente per rendere le stampe trasparenti reagirà sicuramente meglio di un semplice filamento trasparente. Nel caso la superficie rimanga opaca si può provare a lucidarla tramite l’uso di uno smalto trasparente, che con tutta probabilità andrà a rendere trasparente la superficie della stampa, riempiendo e appianando eventuali mancanze che rendono il materiale opaco.
In merito al materiale, per una buona riuscita del vostro progetto, mi sento di consigliare assolutamente il PLA Colorfabb XT trasparente. Materiale nato appositamente per garantire una trasparenza maggiore rispetto ad altri materiali trasparenti in commercio.

stampe 3d trasparenti


Se avete trovato utile questa guida mettete MI PIACE alla nostra pagina Facebook per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del Blog! Potete trovare molte altre guide sulla stampa 3D nella nostra sezione GUIDE!

Share
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Guide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Prevenire il warping – ecco qualche trucco

Facebook Google + Come possiamo prevenire il warping? In questo breve articolo proveremo a…