Home Upgrade [Recensione] Sonda di livello – BLTouch 3D Antclabs

[Recensione] Sonda di livello – BLTouch 3D Antclabs

1
17,514

Introduzione

Se sei  stanco del tempo perso a  livellare il tuo letto di stampa forse BLTouch è una buona opportunità.
Ovviamente non bisogna pensare che installando questo upgrade ci scorderemo di fare il livellamento manuale. Semplicemente non dovremo più andare a cercare la perfezione, perché a questo penserà il BLTouch. Questa sonda di livello automatico, per questa ragione potrebbe farti risparmiare tempo in noioso livellamento. Non importa tu abbia una Ramps, Melzi, Smoothieboard, il BLTouch si installa praticamente su qualsiasi elettronica.

Se quest’idea ti intriga prosegui con la lettura di questa recensione perché lo svelerò completamente.

Perché usare BLtouch

La sonda di gran lunga più popolare nella stampa 3D sembra essere il sensore induttivo. Che effettivamente ha il suo perché, anche se il sensore touch ha di per se una serie di vantaggi in situazioni specifiche.

Il sensore BLTouch non risente del materiale su cui si stampa. E’ risaputo che il sensore induttivo ha questo limite, per cui non si può utilizzare accoppiato, ad esempio con il vetro. Il BLTouch è usabile con alluminio, vetro, PEI, buildtak, legno, e con qualsiasi altro materiale. La sonda testa il contatto, per cui qualsiasi materiale è utilizzabile.

Da quando il BLTouch è entrato in commercio l’ho installato su varie stampanti, trovandomi benissimo. Per alcune macchine, le più solide, sono passato a regolare il piatto una volta all’anno. Prima di questa sonda dovevo fare la regolazione di fino circa ogni 20 giorni. Devo anche ammettere che spruzzo un velo di lacca e solo raramente pulisco il piatto. Questo sensore mi calcola lo 0 dell’asse Z ad ogni stampa, e quindi conteggia nel suo calcolo anche la lacca. Comodo no?

La sonda pesa in totale circa 10g, quindi non aggiunge un peso che possa effettivamente dare fastidio nel movimento al gruppo estrusore.

È preciso: ha una deviazione standard di 0,005 migliore rispetto al microinterruttore e al servo, con una deviazione standard di 0,3. Solo il sensore induttivo si avvicina, ma come detto prima si è limitati su quale piattaforma di stampa usare. Con una sonda automatica per il livellamento del letto, le parti meccaniche in movimento dipendono dal funzionamento di un servo, con BL Touch non c’è un servo, solo un solenoide.

Come funziona

Questa sonda ha una “gamba” metallica che si allunga, e si muove verso il piatto. Appena tocca il piatto la gamba viene ritratta e segnala la distanza. Questo check viene effettuato 2 volte. La seconda in modo più lento per aumentare la precisione. Il corpo della sonda è trasparente e ci permette di vedere la luce rossa all’interno. Questo indicatore visivo mostra la sonda in funzione, in modalità autotest e quando si tocca il letto.
Se c’è un problema allora un segnale di luce intermittente di allarme ti permetterà di identificare immediatamente che c’è un problema. Ma ne parleremo dopo.

Specifiche TECNICHE

Tensione 5v

Corrente 15mA

Picco di corrente 300mA

Tensione di uscita sonda Z 5v / 3v3 selezionabile

Colore bianco trasparente

Lunghezza del cavo 150 mm (nella confezione è presente una prolunga da 50 cm)

Peso 10 g

Compatibilità del software marlin, repetier, smoothieware

Come si installa – Software

BLTouch necessita delle modifiche apportate al file configuration.h nel codice sorgente Marlin. Le modifiche  richieste sono molto simili a quelle di configurazione di un sensore meccanico.

Le modifiche necessarie variano molto tra le diverse versioni di Marlin. Tra le versioni  diverse dei Firmware.  Qui sotto potete vedere le modifiche da apportare al Firmware anche se sono solo un esempio e e potrebbero non corrispondere a quelle corrette per la vostra versione.

In nostro aiuto arriva Facebook. Nei gruppi che ospitano tutti i possessori di una determinata stampante, sia italiani che stranieri sono presenti varie versioni di firmware. Non farete fatica a trovare Firmware già modificati per l’aggiunta dell’upgade BLTouch, almeno per le macchine più diffuse.

 Calibrazione della Z Offset 

Una calibrazione necessaria quando si installa il BLtouch è l’Offset Z. Per dirla all’italiana la distanza tra la rilevazione della distanza e il nozzle, in verticale. Anche se bisognerebbe regolare anche i valori X e Y. Anche in questo caso la distanza dei relativi assi tra sonda e ugello.

Potete calibrare l’offset in diversi modi. Tramite firmware dove dovrete impostare i vari valori (X,Y,Z).

Collegare Tramite USB la Stampante.

Potete seguire questa guida per collegare la stampante al PC
Dalla finestra di comando di Repetier Host, Inserisci quanto segue:

M851; nota il numero

M851 Z0; imposta l’offset su zero

G28

G1 Z0

Il display LCD dovrebbe mostrare Z = 0

Ora sposta lentamente l’asse Z verso il basso finché l’ugello non si trova alla giusta distanza dal piatto di stampa. Puoi misurare la distanza nozzle piatto tramite un pezzo di carta sottile. Oppure, per una maggior precisione avviando la stampa varie volte e modificando l’offset mano a mano per arrivare ad avere un ottimo primo layer.

Dal display andare al Menu quindi Preparare / Sposta asse / 0.1mm / Sposta Z

Nota il valore dell’asse Z sul display dovrebbe essere qualcosa come -1,5

M851 Z-1.5; per impostare l’offset ottenuto nel passaggio precedente.

M500; Memorizza i valori in EEPROM in modo che non venga ripristinato quando si accende e spegne la stampante.

Se trovi che è necessario aumentare o diminuire il divario, allora procedi come segue:

M851 Z-1.4; Per aumentare la distanza

M851 Z-1.6; Per diminuire la distanza

M500; come sempre per salvare il valore su EEPROM

Come si installa – Hardware

Semplice da installare a livello hardware, solo due connettori da collegare. Uno per il servo (3 pin)  e uno per sensore di livello (2 pin). Potete seguire la foto qui dotto per collegare il BLTouch alla scheda. Per l’installazione vera e propria del sensore avrete bisogno di una “mount”. Questa è stampabile e se ne trovano per qualsiasi stampante sul noto Magazzino per modelli 3D: Thingiverse.

Una volta installata questa mount dovrete regolare l’altezza del sensore rispetto al nozzle. Le indicazioni dicono 8mm, con un minimo margine di errore. Per installare molto precisamente potete mettere il nozzle a contatto con il piatto, utilizzare uno spessore bucato, come ad esempio delle rondelle accoppiate fino ad arrivare ad una altezza di 8mm e usarlo come dima.

Eventuali errori e pulizia

A volte può capitare che la stanghetta, per mille motivi si blocchi. A me per esempio soleva bloccarsi perché spruzzando la lacca questa si depositasse sulla stanga e non ne permetteva il movimento. Uno straccetto bagnato e tutto era risolto in meno di 10 secondi. Altre cause possono essere eventuali colpi o errori di misurazione. Alcuni firmware hanno l’opzione DEBUG. Basta un click e tutto torna a funzionare.

Ho provato personalmente che anche in assenza del tasto debug c’è un modo per renderlo dinuovo operativo. Basta spingere su e giù la stanghetta un paio di volte mentre è in errore e al riavvio l’allarme sarà cancellato e ricomincerà a funzionare a dovere.

Conclusioni

Questo upgrade è studiato per farti risparmiare tempo. Ovviamente da buon Maker puoi utilizzare questo tempo per stampare di più!

Quindi, perché non investire in un sensore BL Touch per risparmiarti il ​​fastidio di livellare manualmente il piatto molto spesso?.

Al momento in commercio esistono più versioni del BLTouch, e io ti darò 2 alternative.

La prima è il sensore originale, che ho usato fin dalla sua prima uscita, il BLTouch originale, con una componentistica ottima della Anticlabs, a circa 35€. E’ acquistabile su AMAZON senza spese di spedizione e ricevendolo in 3 giorni.

La seconda scelta è una copia della Geeetech, che non ho provato personalmente ma molti utilizzatori usano senza grandi problemi. Acquistata a circa 20€. Acquistabile anch’essa su AMAZON alle stesse caratteristiche descritte sopra, senza spese di spedizione ricevendolo velocemente.

Quale scegliere?  La decisione spetta a voi!


Se avete trovato utile questa recensione e volete rimanere aggiornati sulle nuove uscite , mettete MI PIACE alla  nostra pagina Facebook! Potete trovare le recensioni ai prodotti legati al mondo della stampa 3D che migliorano la facilità o la qualità di stampa nella sezione Upgrade!

Share
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Upgrade

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Guida GRBL – parametri di configurazione GRBL.

Facebook Questa guida GRBL è un’introduzione a questo programma gratuito ed open-sou…