Home Guide Prevenire il warping – ecco qualche trucco

Prevenire il warping – ecco qualche trucco

0
1,558
Come possiamo prevenire il warping? In questo breve articolo proveremo a capire perchè si origina, come arginarlo, solo con impostazioni software. Ovviamente questa deformazione può derivare anche da errate impostazioni meccaniche. Esempio da un piatto non in bolla, o non sufficientemente riscaldato per alcuni materiali. Va da se che i problemi hardware devono essere risolti prima di andare a toccare le impostazioni, perchè altrimenti anche la migliore delle impostazioni non avrà alcun effetto.

Prevenire il warping: Perchè si manifesta?

Come ogni materiale anche la plastica subisce delle espansioni e ritrazioni dovute dalla temperatura a cui è esposta, espandendosi con il riscaldamento e ritraendosi quando la temperatura cala. Un’altra fondamentale caratteristica per cui abbiamo questa deformazione è la struttura a layer. Le stampe si comportano come la somma delle ritrazioni dei singoli layer. Il solo fatto che i layer si raffreddino con tempistiche diverse fa in modo che un piccolissimo fattore di dilatazione deformi le stampe anche più di qualche millimetro.

Prevenire il warping

 

Quindi praticamente l’effetto che osserviamo altro non è che la somma della deformazione dei vari strati che raffreddandosi in tempi diversi trascinano nella loro contrazione anche gli strati sottostanti.
Appurato questo concetto che non sempre risulta intuitivo possiamo procedere con la soluzione

Prevenire il warping

La maggiore prevenzione che possiamo attuare parte già dalla preparazione del modello. Tutti gli slicer hanno la possibilità di creare apposite strutture per fronteggiare il warping. L’impostazione si trova sotto la sezione Adesione alla piastra di costruzione. Ci sono tre opzioni per questa impostazione: Skirt, Brim e Raft.

Skirt è l’opzione predefinita in Cura. È una linea attorno alla stampa sul primo strato che aiuta solo ad innescare il filamento nell’estrusore e farlo uscire prima di iniziare la stampa. Quindi non è utile al nostro scopo

Le impostazioni che ci interessano sono Brim e Raft.

  • Brim aumenta la base d’appoggio del modello. E’ un bordo aggiuntivo di un solo strato, che aumenta l’area di contatto del modello al piatto e lo rafforza soprattutto nelle parti più esposte e contribuisce a prevenire il warping nelle parti più esposte a questo problema, gli angoli. Il lato positivo è la facile rimozione una volta terminata la stampa, e non lascia alcun segno della sua presenza.
  • Raft  è una struttura aggiuntiva che viene stampata sotto al modello. Fa parte degli estremi rimedi e va usato solo quando è strettamente necessario. E’ in sostanza una costruzione a griglia spessa tra il modello e il piatto, che contribuisce a  distribuire il calore uniformemente. L’altro lato della medaglia consiste nel fatto che il modello sarà attaccato a questa struttura e quindi la rimozione lascerà inequivocabilmente dei segni sul modello.

Prevenire il warping

Ci sono altre impostazioni che possono aiutare ulteriormente,  ecco alcune altre impostazioni che possono essere usate:

Utilizzare prodotti aggrappanti e piatti di stampa specifici

Nella maggioranza dei casi per eliminare il fenomeno del warping basta utilizzare un prodotto chimico aggrappante. Non pensate a intrugli strani. Il miglior prodotto è la lacca per capelli extra forte. Ovviamente poi sono nati prodotti specifici per lo scopo. Ecco qui una selezione:

Non bastasse ancora si può passare piani di stampa appositamente studiati per favorire l’adesione, anche in questo caso ve ne propongo qualcuno:

Altri modi per prevenire la deformazione

  1. Un primo strato più spesso spesso rende l’adesione più facile. È possibile rendere più spesso il primo strato modificando l’impostazione Altezza iniziale del livello. Questa è un’impostazione settabile in qualunque slicer. Assicurati di impostare un valore superiore a quello che hai scelto come altezza del livello.
  2. Se sai che un dato modello ti da warping non utilizzare la ventilazione, oppure anche se decidessi di utilizzarla dovresti impostare la procedura per attivarla molto graduatamente. Tramite l’impostazione chiamata Velocità ventola regolare all’altezza, che accende la ventola gradualmente, da 0 per il primo livello alla massima potenza all’altezza specifica.
  3. Primo strato più lento contribuisce anch’esso ad una migliore adesione. Dato il maggiore tempo che ha per aggrapparsi al letto di stampa.

Se avete trovato utile questo articolo mettete MI PIACE alla nostra pagina Facebook per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del BlogAlla sezione Problemi Comuni potete trovare le soluzioni a tutti i vostri dubbi !

Share
  • QIDI TECH Shadow 5.5 S – Recensione

    Facebook Google + Quando ho visto questa stampante QIDI TECH Shadow 5.5 S, mi sono subito …
  • Recensione Anycubic 4Max-PRO

    Facebook Google + Recensione Anycubic 4Max-PRO Per questa Recensione Anycubic 4Max-PRO abb…
  • Guida Upgrade 4Max-PRO

    Facebook Google + Guida Upgrade 4Max-PRO Dopo le prime stampe con la nuova 4Max-PRO vedevo…
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Guide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

QIDI TECH Shadow 5.5 S – Recensione

Facebook Google + Quando ho visto questa stampante QIDI TECH Shadow 5.5 S, mi sono subito …