Home Guide [GUIDA]Ridurre i difetti dovuti alla non planarità della superficie di stampa

[GUIDA]Ridurre i difetti dovuti alla non planarità della superficie di stampa

0
3,919

Se le vostre stampe risultano essere non piane nella parte che precedentemente, durante la stampa, erano a contatto con la superficie di stampa stessa, il motivo si potrebbe attribuire alla non planarità della superficie di stampa.

Esiste un modo per ridurre gli effetti che la non planarità della superficie di stampa si trasferisce alle stampe, e per non ritrovarsi ad avere un modello non stabile o “traballante”.


Uno sguardo al problema

Normalmente si procede a livellare il piano di stampa utilizzando come punti, per effettuare le regolazioni, i quattro angoli del piano. Solitamente questi quattro punti sono ad una distanza minima di bordi del piano.

Cosi facendo però si chiede alla stampante di “riempire” tutta la differenza di distanza, tra ugello e piano, che potrebbe essere diversa, ai lati e al centro.

Questo è sempre dovuto al fatto che il piatto potrebbe non essere perfettamente piano, dando come risultato appunto, una stampa che ne rispecchia la curvatura.

Ecco cosa succede se però i quattro punti di regolazione vengono scelti più vicini al centro del piano.

Se osservate bene l’immagine noterete che nei punti gialli che si trovano più vicini al centro del piano di stampa, la distanza tra l’ugello ed il piano rappresentata dalla linea verde è minore rispetto a quella rappresentata dalla linea rossa.

Come agire

Se la vostra stampante non dispone della compensazione automatica delle irregolarità del piano di stampa BLTouch e se la stampa che vi accingete ad eseguire è particolarmente delicata dal punto di vista della stabilità o necessita una base particolarmente piana, sarà quindi sufficiente regolare momentaneamente l’altezza del piano utilizzando come punti per effettuare la taratura quattro punti, ad una distanza tale dal centro del piano che consentano di stampare il modello in tutta la sua larghezza e profondità, skirt o brim compresi.

Se, avete un piatto particolarmente irregolare e/o la vostra stampante non è dotata di un sistema di compensazione automatica BLTouch ( o altri ), questa soluzione potrebbe esservi utile ad ottenere stampe migliori.

Sensori di prossimità

Recensione Sensore induttivo di livello – SN04 N

Recensione Sonda di livello – BLTouch 3D Antclabs

Se avete trovato utile questa guida mettete MI PIACE alla nostra pagina Facebook per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del Blog! Potete trovare molte altre guide sulla stampa 3D nella nostra sezione GUIDE!

Share
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Guide

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Guida GRBL – parametri di configurazione GRBL.

Facebook Questa guida GRBL è un’introduzione a questo programma gratuito ed open-sou…