Home Recensioni Stampanti 3D Tevo Little Monster

Tevo Little Monster

0
4,102

La Tevo, giovane ditta cinese offre una vasta gamma di stampanti, tra cui la Tevo Little Monster, decisamente superiori agli standard a cui i cinesi ci hanno abituati.

 

Questa Little Monster a dispetto del nome non è così piccola, ha un’area di stampa veramente importante, di poco più piccola rispetto alla Delta 40 70 pur costando circa un settimo! E’ una stampante appena uscita e anche se non dispone di una ottima connettività ha tutte le carte in regola per diventare un punto di riferimento per gli amatori.

Hardware

Il Little Monster è dotata di estrusore E3D Titan (con ugello Volcano da 0,4 mm) e di una scheda madre chiamata MKS SBASE. Il telaio è costituito da parti di alluminio e lastre in alluminio superiore e inferiore di alta qualità che la appesantisce un pochino (in totale pesa più di 25 kg). La scheda è precablata e tutti i fili sono anche etichettati molto bene e precisamente.

Estrusore Titan

Poiché è  leggero, puoi stampare ad alta velocità con questa stampante 3D. Ti dà anche la possibilità di stampare con una vasta gamma di materiali. Suggerimento: per i filamenti flessibili (tipo Ninjaflex) dovrai ridurre la pressione un poco per ottenere buoni risultati.

Prime stampe

Dopo aver completato l’installazione è giunto il momento di metterla alla prova. La calibrazione automatica elimina praticamente tutte le noie della calibrazione di un Delta. Corregge problemi di concavità del piatto e regola automaticamente il raggio delta. L’unica cosa che va fatta per ottenere una stampa perfetta è regolare lo z-offset nello slicer. Dopo la calibrazione automatica si stampa il file di test che si trovava sulla scheda SD.

Test di stampa ad alta velocità

La velocità di stampa effettiva è un calcolo di più elementi. Inizialmente, lo slicer controlla il tuo .stl e regola la velocità quando necessario per ottenere il miglior risultato possibile. Inoltre ha anche a che fare con un calcolo nascosto che avviene in background che si chiama feed rate. La velocità di avanzamento è misurata in mm/ s (millimetri al secondo).  La velocità di avanzamento è un calcolo basato sulle seguenti impostazioni:

Larghezza di estrusione

Moltiplicatore di estrusione

Altezza del livello primario

Velocità di stampa predefinita

Pertanto, quando si utilizza lo slicer, è questione di manipolare queste impostazioni per scoprire quale sia la velocità di avanzamento massima che l’estrusore può gestire senza incepparsi: la velocità di stampa effettiva. Come primo test abbiamo stampato questo cubo di calibrazione. Ricordare che la velocità di stampa predefinita non assomiglia alla velocità di stampa effettiva.

impostazioni di stampa 3D:

Velocità di stampa predefinita: 300 mm/s

riempimento: 20%

velocità del primo strato: 50%

altezza dello strato: 200 micron

materiale: PLA

Ecco il risultato Risultato

 

 

 

 

 

 

TEVO Delta, punti a favore

Veloce, veloce e… l’ho mica già detto? E’ veloce. Può arrivare anche a 450 mm/s e quindi stampa in un quarto del tempo di una normale prusa. La calibrazione automatica tramite BLTouch originale è un valido supporto. Il telaio totalmente metallico rende la stampante veramente rigida e solida.
Il volume di stampa 37 cm di diametro per 50 cm di altezza è veramente mastodontico.
In più questo volume è totalmente coperto da BuilTak, incluso nella confezione.
In più la qualità di stampa è veramente notevole. Arriva in Kit ma è molto semplice da assemblare, anche grazie ad un ampia gamma di utensili in regalo.

TEVO Delta – difetti

C’è un’impostazione Wi-Fi sul display ma nessuna documentazione su come farlo funzionare.
Il cavo di alimentazione è troppo corto. Ilcavo di alimentazione da 1 metro mentre l’altezza della macchina è già di 1 metro e l’ingresso dell’alimentatore è in alto. È piuttosto rumorosa quando ha tutte le ventole in funzione

Conclusione

TEVO ha creato un piccolo miracolo. La Little Monster vale ogni centesimo. È facile da configurare, offre stampe di alta qualità molto velocemente. La calibrazione automatica e il display touch screen ne fanno una macchina affidabile e facile da usare.

Se vi rimane qualche dubbio potete chiedere al gruppo italiano Facebook delle stampanti Tevo, troverete molte persone disposte a rispondere ai vostri dubbi e darvi consigli in merito a questa strepitosa stampante!

Si può trovare sul Amazon, ma su Gearbest  usando il coupon TEVOmonster potremo prenderla ad un prezzo davero stracciato!


Se avete trovato utile questa recensione e volete rimanere aggiornati sulle nuove uscite , mettete MI PIACE alla  nostra pagina Facebook! Potete trovare le recensioni alle più conosciute e vendute stampanti del momento nella pagina dedicata alle stampanti!

Share
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Recensioni Stampanti 3D

2 Comments

  1. Enrico

    13 Settembre 2018 at 12:27

    Non so come si possa dare un giudizio così alto ad una stampante che è un assemblaggio di pezzi di scarsissima qualità.
    Personalmente ho avuto altre delta, ho voluto acquistarla e sinceramente sono rimasto deluso, si blocca 1 stampa su 3 per non parlare dei freeze del firmware, degli artefatti dovuti a vibrazione/sotto dimensionamento driver ed una penosa dissipazione del calore.

    A proposito di questo se state pensando di acquistarla (statene alla larga) leggete prima questo bellissimo articolo di questo ragazzo che ha fatto una completa review tecnica del prodotto.

    https://tevo-3d-printers.com/viewtopic.php?t=357

    Se avete un budget del genere potete acquistare stampanti molto più performanti, affidabili e precise, come ad esempio la gisutamente blasonata CR 10 che oggi è acquistabile anche a dimensioni di 500×500.

    Io dopo 4 mesi l’ho restituita, acquistata da aliexpress, pagato 700 euro con le tasse e ce no ho rimessi di tasca mia 150.
    Questa recensione è veramente lontana dalla reale qualità del prodotto, personalmente io ho 3 stampanti a casa, 1 delta e 2 cartesiane, mi occupo di stampa 3d da 3 anni ed in assoluto questa è la peggiore stampante che abbia mai avuto.

    STATENE ALLA LARGA

    Reply

    • italia3dprint

      13 Settembre 2018 at 16:13

      Ciao Enrico, e grazie per il tuo feedback. E’ importante avere feedback da persone che utilizzano le stampanti giorno per giorno. Anche perché noi utilizziamo la stampante che recensiamo solo per un periodo limitato. E basiamo le recensioni su quel lasso di tempo. Che può andare da qualche settimana a qualche mese. Capisco che la tua esperienza possa non essere positiva ma si nota nel tuo commento un po’ di astio. Vorrei ragionare anche insieme a te sui punti che tocchi.
      Diciamo che la bontà o meno di un Kit, nella stragrande maggioranza dei casi è data dall’abilità della mano che la assembla. Questo se è un pilastro fondamentale delle stampanti cartesiane vale almeno il triplo per le stampanti delta. Ed un montaggio poco esperto può portare ai problemi che manifesti tu. Così come la scelta di firmware non idonei.
      Sinceramente non mi è mai capitato di sentire la parola sottodimensionato accostata ad un driver. Comunque i problemi di freeze dovuti dall’elettronica, se effettivamente derivati da un malfunzionamento dell’elettronica (che non ti escludo) avrebbero dovuto essere affrontati con la casa madre, con la sostituzione in garanzia della scheda. In quella sede avresti dovuto sostituire anche i driver da te ritenuti non idonei. I driver hanno un costo di qualche euro ognuno e avresti cambiato l’intero set con meno di 10 euro. Quanto poi la creality 3D è sicuramente un ottima stampante, anche se sinceramente non mi sento di paragonare stampanti Delta a Cartesiane. Queste sono acquistate ed adoperate per scopi diversi. Una F1 e una macchina da rally sono entrambe macchine da gara, come delta e cartesiana servono entrambe per stampare, ma rispondono a precise esigenze dell’utilizzatore.
      Ho testato personalmente la macchina e personalmente conosco più di qualche decina di persone entusiaste di questa macchina. Non credo che la recensione sia “veramente lontana dalla reale qualità del prodotto”. La tua è solamente una brutta esperienza, data da poca familiarità con le geometrie delta, oppure proprio con l’avere a che fare con una macchina fallata. Succede anche a colossi come Wolkswagen, figurati se non può succedere ad una piccola ditta cinese. Il tuo sfogo però è del tutto comprensibile e altrettanto capisco che quando si rimane bruciati si fatichi a restare obiettivi. Saluti e continua a dare feedback, perchè lo scambio di opinioni è una pratica che fa crescere tutti. Grazie!

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Longer LK4: Recensione della stampante 3D

Facebook La Longer LK4, di cui parleremo oggi, è nata per imporsi nel mercato delle econom…