Home Stampa 3D Utensili ed accessori per la manutenzione della stampante 3d

Utensili ed accessori per la manutenzione della stampante 3d

0
6,382

Troppe volte mi è capitato di avere una piccolo malfunzionamento alla mia stampante (Kit autocostruito) e non avere l’attrezzatura (utensili ed accessori) per intervenire subito. O ancora nel montaggio non poter effettuare qualche regolazione di fino per mancanza dell’utensile giusto.
In generale gli utensili utilizzati si trovano solo in negozi specializzati, e non nei comuni supermercati. Questo fa si che convenga, sia per un fattore di tempo che di spesa, acquistare queste cose online.

Questa mia passione per il bricolage e la stampa 3d mi ha portato a crearmi una piccola officina, con tutto il necessario per la manutenzione delle mie stampanti 3d, per una casistica quasi completa di problemi. Ve la propongo, in caso abbiate bisogno di allestirne una anche voi, o solo vogliate trovare l’utensile giusto per una certa operazione.

La lista degli utensili indispensabili:

  • Chiavi inglesi: come non iniziare questa lista con il più comune strumento da meccanica. Per la stampa 3D normalmente non dobbiamo spingerci su misure grandi, ma neanche medie.
    Le chiavi utilizzate vanno dalla n° 12 alla n° 6: eccole su Amazon.

  • Brugole: Un buon set di brugole è un vero e proprio must, e chiunque di noi ne ha un set in casa. Noi però vi consigliamo il set con la punta svasata. Queste particolari brugole non devono necessariamente essere parallele alla vite, ma possiamo anche utilizzarle “storte”. Questo è di grande aiuto quando dobbiamo avvitare in posti scomodi, tipicamente avendo a che fare con una stampante 3D. Su Amazon

  • Cacciavite (portainserti con inserti): un buon portainserti piccolo è una buona arma nel nostro arsenale. Offre cacciaviti a taglio e a stella di varie misure, e a volte anche qualche brugola. Amazon.

  • Cacciavite ceramico: Essenziale per le regolazioni in tensione, può sembrare superfluo e forse lo è, ma semplifica la vita di molto.Amazon.

  • Pinze : le pinze di varie misure (almeno medie e piccole) sono obbligatorie, anche per aver a che fare con viti inferiori alla sesta misura. Amazon.

  • Pinzette: Per raggiungere ed afferrare oggetti molto piccoli, questo strumento ci evita una faticaccia molte volte.Amazon.

  • Tronchesini: stesso discorso delle pinze. Sono così essenziali che molte marche di stampanti (Es. Anycubic, Creality, ecc…) le forniscono insieme alla macchina. Utilissime. Amazon.

  • Forbici (megli se da elettricista): strumento già presente in tutte le case, l’ho inserito in questo elenco perchè personalmente ne faccio largo uso. Sono arrivato a comprarme un paio apposta per eliminare il filetto che cola dal’ugello se mantenuto ad alte temperature. Una sforbiciata prima di partire e non avremo problemi di ammassi mobili di filamento. Amazon.

  • Pulitori per ugello (0,4 mm – varie misure): Kit per la pulizia dell’ugello, indispensabile! Amazon.

  • Termometro laser ad infrarossi: Utile per verificare la temperatura di funzionamento di motori e driver, per trovare dei cold spot nel piatto riscaldato e perchè no…anche per verificare il buon funzionamento del riscaldamento di casa. Amazon.

  • Tester : Essenziale strumento per Printer, possiamo facilmente testare schede e fili, senza contare le varie regolazioni dell’eletronica, la regolazione della Vref dei driver di comando dei motori passo passo è tra queste. Amazon.

  • Saldatore a stagno: altro utilissimo strumento per  le riparazioni elettriche/elettroniche. Personalmente consiglio un saldatore picolo a punta fine, o magari intercambiabile. Amazon.

  • Stagno: sembra un’ovvietà ma per lavorare con il saldatore serve la materia prima. Amazon.

  • Calibro digitale: Essenziale per ogni regolazione di precisione della stampante, è altamente consigliato il calibro con almeno 2 cifre decimali. Amazon.

Accessori

Ora una serie di accessori, che non sono utensili indispensabili, ma possono rivelarsi altrettanto utili quando siamo alle prese con la costruzione/upgrade di una stampante in Kit.

  • Fascette elettriche: lo strumento essenziale, con le fascette si può fare qualsiasi tipo di fissaggio. io personalmente sono un fan. E consiglio fascette colorate da usare sia per differenziare i fissaggi, sia a livello estetico (se rimane in vista).Amazon.

  • Capicorda: essenziali durante il montaggio di un kit, rendono tutta la parte elettrica più sicura.  Amazon.

  • Capicorda tubolari: particolati capicorda che si possono inserire anche nei mammut e in prese rotonde.  Amazon.

  • Pinza Crimpatrice: ovviamente avremo bisogno delle pinze crimpatrici per stringere i capicorda sui fili.  Amazon.

  • T – nuts m4 : Letteralmente dado a martello, essenziale per aggiungere rinforzi o accessori (Es. Portafilamento) per quelle stampanti composte da profilati di alluminio. Se avete una stampante fatta con i profilati vi consiglio l’acquisto di almeno 50 T-nuts, prima o poi verranno bene. Amazon.

  • Viti, misure varie: da accoppiare al T-nuts avrete bisogno di viti m4, di misure differenti. Per aggiungere rinforzi di alluminio si consigliano viti m4 di lunghezza 0,8 cm. Ovviamente più spesso sarà l’accessorio che vorrete aggiungere più lunghe dovranno essere le viti. Un buon compromesso sono viti da 1 cm, da accoppiare all’evenienza a spessori a rondella, se no la vite andrà a segnare il proflato.  Amazon.

  • Rondelle in acciaio/nylon: come detto prima le rondelle servono per molti usi. E’ consigliabile acquistare un set con vari spessori e di diametro differente.  Amazon.

  • Viti di Nylon: utilissime per fissaggi delicati e isolati, una vera manna per l’elettronica. Consiglio le più lunghe possibili, come in link da 3 cm, tanto sono facilmente tagliabili su misura con un tronchese o con le forbici. Amazon. In link viti M3

  • Dadi in Nylon: per fare il paio con la vite.  Amazon. In link dadi M3

  • Dadi autobloccanti: utilissimi, vengono usati per i fissaggi delle pulegge e dei pezzi in movimento su ruote.  Amazon.

  • Mammut elettrici a pressione: quando l’ordine incontra la velocità. Una volta provati non vorrete più vedere i classici mammut. Amazon.

  • Connettori vari: vengno usati per la sistituzione veloce di parti da usura della stampante, come ad esempio le cartucce riscaldanti e i termistori.  Amazon.

  • Portacavi a spirale: utilissimo accessorio per raccogliere i cavi e fare ordine dove prima regnava il caos.  Amazon.

  • Fili elettrici: è sempre buona norma avere qualche doppietta di cavo elettrico in casa, per ogni evenienza.  Amazon.

  • Guaina termorestringente: per isolare al meglio le nostr giunte di cavo elettrico. Amazon. Varie misure.

Se avete trovato interessante questo articolo mettete MI PIACE alla nostra pagina Facebook per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del BlogPotete trovare gli altri articoli riguardanti la stampa 3D!

 


Share
Load More Related Articles
Load More By italia3dprint
Load More In Stampa 3D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also

Longer LK4: Recensione della stampante 3D

Facebook La Longer LK4, di cui parleremo oggi, è nata per imporsi nel mercato delle econom…